18 mag 2007

Ciclismo

Da Il Manifesto del 17 maggio, circa l'ultima tappa del Giro d'Italia:
"Montevergine è stato scalato a una media superiore ai 30 chilometri orari. Inevitabile che velocità simili - così come l'indagine Puerto, in cui la posizione di Ivan Basso peggiora di giorno in giorno - ripropongano il problema della credibilità di questo ciclismo, in cui il doping riesplode periodicamente come un cancro ormai in metastasi. E tendono a far disamorare da uno sport che pure avrà sempre vene d'eroismo."

Nessun commento: