30 ago 2007

Foto mossa

Corridoio dell'aeroporto di Francoforte. Ci vuole poco a fare una foto artistica!

27 ago 2007

Promuovere l'analfabetismo

L'ANSA riporta che "In rete va sempre piu' di moda una nuova lingua: si chiama 'Toki Pona' (buona lingua), ed e' composta da sole 120 parole. Inventata da Sonja Elen Kisa, traduttrice canadese, la lingua si sta diffondendo sempre di piu' tra i navigatori di tutti i paesi. Uscita dai blog degli appassionati di Tolkien, 'si sta diffondendo - spiega l'ideatrice - perche' e' facile e universale'. Solo 120 parole. Sufficienti per dialogare, comporre canzoni e, soprattutto, 'chattare'."
Che su Internet -purtroppo- si usi un lessico piuttosto ristretto, si sapeva. Ma arrivare a promuovere l'ignoranza mi pare eccessivo.
In fondo, l'australopiteco ha comunicato coi propri simili per migliaia di anni solo tramite grugniti e botte con la clava... perche' non tornare a questo? e' facile e universale.
Mi fa tornare in mente il libro di Eco "A passo di gambero"...

26 ago 2007

Esportare democrazia?

L'ANSA segnala che "I principali server (sic) che operano in Cina - tra cui Yahoo! e Msn - hanno firmato un codice di condotta restrittivo. Elaborato dalla Internet Society of China - vicina al Partito Comunista cinese - il codice impegna i provider a 'non diffondere messaggi erronei ed illegali'. Inoltre, i firmatari del documento si impegnano a promuovere l'uso dei loro veri nomi da parte dei blogger. Dura condanna di Reporters sans Frontieres che dice: 'e' la fine dei blog liberi in Cina'."
Come al solito, mi piace troppo che Yahoo, Microsoft (e Google, e Cisco, eccetera) siano tra i principali collaboratori del Partito Comunista. Cosmico!

15 ago 2007

Beastie Waits

Oggi m'e' venuto in mente quello del negozio di dischi quando andai a comprare Orphans di Tom Waits. Quello li' a lodarmi il disco... e' un capolavoro... e via dicendo.
Ho comprato il disco e poi gli ho chiesto se aveva anche il DVD dei Beastie Boys. Ha fatto una faccia... pero' il cliente ha sempre ragione e allora ha cercato di non farsi vedere troppo scandalizzato dell'accostamento ma s'e' capito che avrei dovuto insistere su Tom Waits.
Bah.
Comunque, sono andato su Youtube a cercare qualcosa di Tom Waits, e ho trovato questo video di Downtown Train. E' molto carina l'introduzione e l'accento italiano di questo signore.


E allora ci mettiamo anche un video dei B.B.. Anzi, il miglior video della storia della musica.


...mi fa ridere che ieri leggevo il disclaimer di Youtube che dice di non mettere roba coperta da copyright e tutte queste balle qui...

14 ago 2007

Dubai / 5

Lo shopping.
Malls


Dubai sta puntando tutto sul turismo "da shopping" e aprono in continuazione Centri Commerciali sempre piu' grandi (i "Mall" all'americana). Ovviamente, ogni tassista sapra' portarvi al vostro Mall preferito, qualunque esso sia.
Il primo Mall di Dubai e' stato, ormai venti anni fa, il Deira City Center che, appunto, si trova a Deira praticamente affacciato sul Creek. Questo mall non ha niente di particolare, soprattutto se confrontato con gli altri di Dubai.
Oltre ai Mall, e' possibile fare buoni affari o trovare articoli veramente "locali" nei suq di Deira e Bur Dubai, oppure nei piu' piccoli Shopping Center disseminati un po' ovunque. Vestiti locali, spezie, cibo, elettronica, i suq e i mercati offrono di tutto.
Il Bur Juman Mall si trova a Bur Dubai ed e' principalmente dedicato all'abbigliamento firmato.
Il Mercato Mall si trova su Jumeirah Beach Road e vorrebbe emulare un mercato italiano rinascimentale.
Il Madinat Jumeirah invece, situato nelle vicinanze del Burj Al Arab, ricrea la struttura di un suq tradizionale con diversi negozi di artigianato locale (tappeti, calzature) e molti ristorandi affacciati su un piccolo sistema di canali.
Probabilmente il centro commerciale piu' famoso e' il Mall of the Emirates, con la sua pista da sci al coperto. Il mall si trova lungo Sheikh Zayed Road ed e' collegato al lussuoso Hotel Kempinski.
Piu' avanti sempre lungo Sheikh Zayed Road c'e' l'Ibn Battuta Mall, che prende il nome dall'esploratore medievale che compi' numerosi e lunghi viaggi intorno al mondo allora conosciuto. Il Mall e' diviso in sei parti "a tema" con la ricostruzione delle architetture tipiche di diversi luoghi del mondo arabo e orientale. Nonostante sia tutto "finto", questo mall e' certamente piu' "interessante" degli altri, anche per i tabelloni informativi sui viaggi di Ibn Battuta e sulle teche con le ricostruzioni di sorprendenti invenzioni arabe medievali.

Moltissimi altri "mall" esistono a Dubai, e ogni rivista, giornale o opuscolo non manchera' di informarvi sulle ultime novita'. L'ultimo centro commerciale della vostra visita sara' lo scintillante Duty Free dell'aeroporto!

I mall di Dubai sono enormi. Bisogna calcolare solitamente un paio d'ore per una passeggiata veloce per dare uno sguardo a tutto il mall.

Cattiveria di Ferragosto

"You have no friends".
Diciamo che Youtube non ha peli sulla lingua: "No favorites, no subscribers, no friends". Non hai amici, sei proprio un disastro!

13 ago 2007

The sound of silence


Certe volte penso che la primavera e l'estate siano annunciate e irreparabilmente rovinate dal rumore dei tagliaerba e decespugliatori delle centinaia di maniaci del pratino "stile cimitero".
Ma ci sono momenti in cui, al pomeriggio, il silenzio e' impressionante, non si muove un filo d'aria e anche gli alberi sembrano un fondale dipinto.

Just around the cover



Grazie a Gianluca e Alberto, abbiamo due diverse copertine per "Just Around the Corner".

Domani si chiudono le iscrizioni al tree e se volete partecipare, scrivetemi a ilgioa (at) yahoo.it indicando la vostra regione di residenza e se potete fare delle copie.

Le copertine le potete trovare qui e qui.

11 ago 2007

Amore camionista


Oggi, il blog Dubai Daily Photo pubblica questa immagine di un adesivo "I Love Pakistan" su un camion Volvo.
I pachistani hanno un grande amore per i loro automezzi, che siano moto, auto, bus o camion, e li decorano nelle maniere piu' incredibili, producendo vere e proprie opere d'arte.
Ho scattato poche foto a Karachi, nel sud del Pakistan, ad alcuni esempi, tra i meno stravaganti:

Pakistan trucks

10 ago 2007

Offerta leghista


Ricevendo questa pubblicita' di Alitalia, non ho potuto fare a meno di pensare che fosse sponsorizzata dalla Lega Nord!

Fate schifo

Dall'ANSA: "L'appartamento su 2 piani a Milano, acquistato dall'attore Luca Laurenti, ai fini fiscali non va considerato come 'prima casa'. Si tratta di un immobile 'di lusso'. Dopo un contradditorio sulle dimensioni dell' appartamento, non di 232 mq come dichiarato ma di 270, l'Agenzia delle Entrate ha dato ragione alla Commissione Tributaria Provinciale, che ha respinto i ricorsi presentati dall'attore. La sentenza indica che Laurenti deve pagare la cifra richiesta dal fisco: 54mila euro."
Sempre dall'ANSA: "A Valentino Rossi l'Agenzia delle Entrate avrebbe chiesto esattamente il pagamento di 112 milioni di euro. Nel dettaglio, l'ufficio di Pesaro avrebbe contestato al campione compensi non dichiarati per 60 milioni, relativamente al periodo 2000-2004, che avrebbero determinato una evasione di Irpef, Irap e Iva per complessivi 43,7 milioni. Il tutto piu' sanzioni e interessi. In Italia, negli anni dal 2000 al 2004,Rossi avrebbe dichiarato solo redditi da fabbricati."

Sono ricchi da far schifo e nonostante questo si attaccano a tutto... che pena. Ma cosa cazzo vi costa pagare le vostre tasse come la gente normale?

Il massimo della solitudine

Non aver altro da leggere che i messaggi nella cartella anti-spam.

3 ago 2007

Fathers of rock'n'roll

In occasione dell'avvio del tree per "Just around the corner", e' ora disponibile tramite Bit Torrent "Fathers of rock'n'roll", la compilation delle versioni originali delle cover eseguite da Bruce Springsteen & The E Street Band durante il Rising Tour.

Per scaricare il torrent di Fathers of rock'n'roll, collegatevi al tracker di TNTVillage.

Per iscrivervi al tree di Just around the corner, scrivetemi a ilgioa (at) yahoo.it indicando la vostra regione di residenza e se potete fare delle copie. Le iscrizioni si chiudono il 14 Agosto.

2 ago 2007

Auguri!

A momenti lo dimenticavo....
Buona festa dei coglioni a tutti gli uomini!

-- Due d'agosto, festa degli uomini --

Dubai / 4

Sheikh Zayed Road
Dubai - Sheikh Zayed Road


Sheikh Zayed Road e' probabilmente la "cartolina" piu' conosciuta di Dubai, la strada che negli ultimi anni ha visto un incremento "mostruoso" dei grattacieli passando da un semplice pezzo di deserto a una specie di "nuova Manhattan".
SZR inizia nella parte ovest di Dubai e viaggia parallela alla costa e alle spiagge di Jumeirah per circa 20 chilometri fino all'area di Dubai Internet City (DIC), la "free zone" creata per favorire gli investimenti di societa' straniere negli emirati.
Attualmente, il "confine" di Dubai si situa all'incirca dopo DIC, con la nuova Palma Jebel Ali in costruzione verso il mare e il cantiere del nuovo aeroporto verso l'interno.
SZR in realta' continua e si trasforma nell'autostrada che porta fino ad Abu Dhabi, a circa 160 chilometri di distanza.
Intorno a Dubai Internet City, sono le aree di Dubai Media City (sede di agenzie giornalistiche, televisioni, ecc.) e del Knowledge Village (scuole e universita' locali o straniere).
Lungo la SZR, dopo DIC, si trovano anche il Mall of the Emirates con la sua pista da sci e, piu' in la', l'Ibn Battuta Mall.
Tornando ad est, SZR inizia con i due grattacieli a pianta triangolare del World Trade Center, e prosegue con una serie ininterrotta di alberghi, palazzi di uffici e, naturalmente, cantieri.
Viaggiando verso ovest, attualmente il lato sinistro della strada e' occupato dai pilastri che reggeranno i binari del nuovo treno che dovrebbe aiutare ad alleggerire il traffico che intasa i ponti sul Creek e, per la maggior parte del tempo, Sheikh Zayed Road stessa.
Guardando verso l'interno, tra un palazzo e l'altro spuntera' spesso in lontananza la punta del Burj Dubai. Verso il mare, finita la schiera di grattacieli, all'orizzonte ci sara' la sagoma inconfondibile del Burj Al Arab.