16 apr 2008

"questo partito si autodistruggera' entro le prossime elezioni"


Io non capisco cos'hanno nella testa Bertinotti e tutti gli altri suoi compari delle varie sinistrearcobaleno e sinestrecritiche.
Dal Parlamento sono scomparsi praticamente tutti i partiti minori, tranne UDC e DiPietro e varie briciole.
Il non aver voluto supportare il PD di Veltroni ha causato la scomparsa dei partiti comunisti e dei Verdi, tra gli altri.

Ora mi chiedo: cosa pensavano questi signori prima delle elezioni? Davano per scontata la sconfitta del PD e contavano su una manciata di seggi "assicurati" per poter continuare a partecipare alla spartizione del potere e a far sentire la propria voce inconcludente nelle aule del Parlamento e nelle interviste in TV? O semplicemente se ne sono fottuti di tutto e tutti, del governo dell'Italia e del futuro del proprio partito e del dovere di rappresentare al meglio chi votava per loro? Non l'avevano capito che gli italiani hanno scelto il bipolarismo, giusto o sbagliato che sia? e non pensano che anche per opporsi a questo bipolarismo, in Parlamento bisogna comunque esserci? Perche' pensavano che gli elettori fossero cosi' masochisti da sprecare il loro voto per un partito che sicuramente non sarebbe andato al governo? Lo scopo della politica e' governare, in fondo. Non l'avevate capito? non lo sapevate che per cambiare le cose o si fa la rivoluzione o bisogna andare al governo?
M'immagino il sollievo provato da questi poveri comunisti quando e' caduto il governo Prodi: "ah, finalmente possiamo tornare a fare l'unica cosa che sappiamo fare, l'opposizione! si', quanto siamo bravi a opporci!"; governare no, non se ne parla. per quello ci vogliono capacita' che evidentemente non hanno; ci vuole tanto realismo, e anche un po' di pragmatismo. Anche per cambiare il mondo ci vuole pragmatismo, e se hai messo in piedi un partito dovresti saperlo.
Bertinotti, ci hai presi per il culo. Pensavi di far vedere i muscoli? e invece ti sei ridotto come una Santanche' qualunque. "Bertinotti Presidente"... di cosa? Speriamo ti serva di lezione.

Ora cosi' hanno perso tutto: non hanno voluto essere al governo, e non potranno nemmeno fare l'opposizione. Ben gli sta: che stiano a casa a leggere Marx, mentre intanto fuori la nazione guarda Amici.
Noi intanto li ringraziamo per aver contribuito a lasciare il paese in mano a Berlusconi e a lasciare senza una voce in Parlamento i cittadini che dicevano di rappresentare. grazie, compagni! bella mossa!

Nessun commento: