Apr 6, 2009

what condition my condition was in

Akamai ha rilasciato una nuova versione del suo report "State of the Internet", che avevo gia' commentato sei mesi fa.

Ero curioso di vedere se e come fosse cambiata la posizione dell'Italia nelle classifiche di "broadband penetration". Come prevedibile, l'Italia non s'e' mossa, e quindi e' uscita dalla Top 10 globale per numero di indirizzi IP rilevati. A meta' 2008, Akamai registrava 6,6 milioni di IP provenienti dall'Italia, mentre a fine anno sono poco piu' di 7 milioni. Il numero di IP per abitante si innalza quindi da 0,11 a 0,12. La velocita' media rilevata delle connessioni Internet e' di 2974 Kbps, in Europa meglio solo di Spagna, Grecia e Lussemburgo. Tre quarti delle connessioni Internet sono nella fascia tra 2 e 5 Mbps, e un buon 20% naviga ancora a meno di 2 Mbps, con un 3% ancora attaccato al dial-up.
Un altro dato carino che, a parte la cartina "all'americana" (dove cioe' i confini sono posizionati a casaccio e le isole mediterranee mescolate come un mazzo di carte), la dice lunga su quanto l'Italia possa dirsi parte dell'Europa per quanto riguarda le connessioni Internet, e' quello fornito dal tool DataViz:

No comments: