Sep 10, 2009

more news from nowhere

Ieri, 9 Settembre 2009, alle 21:09:09", Sheikh Mohammed Al Maktoum ha inaugurato la linea rossa del Metro di Dubai. La cerimonia e' stata trasmessa in TV ed accompagnata da fuochi d'artificio, mentre lo sceicco di Dubai e un affollato codazzo si facevano un giro tra le 10 stazioni aperte finora.
Oggi, 10/9, non ho resistito e mi sono fatto un giro anch'io. Dalla stazione di Union Square sono andato fino al Mall of the Emirates. Le stazioni sono ovviamente tirate a lucido, come anche i treni.
Dubai Metro 10-09-2009

Alla stazione, verso le 19, una fila di gente attendeva pazientemente di poter acquistare un biglietto o una delle "Nol Card" ricaricabili all'unico sportello aperto, visto che le macchinette accettano le carte di credito solo per le card e non per i biglietti singoli, e inoltre accettano solo tagli piccoli di banconote.
Il Metro Dubai e' l'unico che io conosca ad offrire carrozze di "prima classe", chiamate Gold, che in realta' mi sono sembrate identiche alle altre, e che ovviamente costano di piu'. I treni sono completamente automatici e senza autista. Chi temeva un effetto "ottovolante" a causa dei frequenti su e giu' delle rotaie per scavalcare i viadotti che attraversano Sheikh Zayed Road si accorgera' che salite e discese non si notano nemmeno, se non per chi siede nella prima carrozza, con vista frontale.
Un signore arguto di fronte a me ha notato che mancano le maniglie al soffitto per tenersi, e che a pensarci bene non si capisce che bisogno abbia dei fari un treno senza autista.
Ovviamente oggi il metro era particolarmente affollato, per la curiosita' di provare questa novita' cosi' tanto attesa. Alle 10.30 al Mall of the Emirates c'era cosi' tanta gente che voleva prendere il metro per tornare in citta' che il personale della
RTA faceva entrare a scaglioni. Alle 11.30, in largo anticipo sulla chiusura ufficiale -che dovrebbe essere a mezzanotte, nonostante non sia specificato da nessuna parte- l'ingresso alla stazione del MoE e' stato chiuso, probabilmente a causa del gia' grande numero di persone all'interno.

No comments: