Dec 26, 2009

security theatre

Io l'avevo detto. I controlli di sicurezza agli aeroporti sono inutili. E ora ne abbiamo anche la prova. Se Umar Farouk Abdulmutallab e' riuscito a imbarcarsi in Olanda su un volo per gli USA, evidentemente trafficare con la sua bombetta per tutto il tempo senza che nessuno lo notasse e, arrivato a Detroit, riuscire a innescare un ordigno che per pura fortuna non ha causato altri danni che ustionargli una gamba, allora vuol proprio dire che i controlli "di sicurezza" agli aeroporti sono una farsa, una truffa, una presa in giro... mi mancano le parole. Vuol dire che questi controlli "di sicurezza" non servono nemmeno a bloccare i terroristi cretini, figuriamoci quelli furbi.

E allora io, se penso al personale scortesissimo che c'e' ai metal detector a Malpensa e al fatto che devo farmi la coda, togliermi le scarpe, togliermi la cintura, togliermi il cappotto, svuotarmi le tasche, tirare fuori il pc, fargli vedere una carta d'imbarco che mi sono stampato a casa e che per quanto ne sanno loro potrebbe benissimo essere fasulla, farmi tastare, rimettere dentro il pc, rimettermi le scarpe, rimettermi la cintura, rimettere il cappotto, recuperare tutto il resto della roba e sorbirmi pure lo sguardo scocciato che il mandriano riserva ai vitelli che si attardano a uscire dalla stalla, TUTTO QUESTO PER NIENTE, mi viene voglia di iscrivermi ad Al Qaeda!

No comments: