Apr 19, 2010

Il prezzo della carta

Oggi ho fatto un conto che volevo fare da molto tempo: quanta pubblicita' c'e' in un quotidiano.
Ho confrontato Repubblica, comprata oggi in edicola a 1 Euro, e l'International Herald Tribune, a cui sono abbonato (costo in edicola 2,50 Euro).

Repubblica oggi pesava 470 grammi: 0,2 centesimi al grammo. L'IHT pesa 108 grammi: quasi 2,3 centesimi al grammo, undici volte piu' di Repubblica.

Repubblica oggi ha 143 pagine (56 di quotidiano, 10 di inserto di Milano, 13 di annunci immobiliari, 56 di inserto Affari & Finanza, 8 di inserto The New York Times): 0,7 centesimi a pagina. L'IHT ha 20 pagine: 12,5 centesimi a pagina, quasi 18 volte piu' di Repubblica.

Poi mi sono messo a contare la pubblicita'.
L'IHT contiene, tutto compreso, poco piu' di 2 pagine di pubblicita': 2,04 secondo le mie misurazioni. Quindi fanno 17,96 pagine di notizie "nette" (l'89,8% del giornale).
Repubblica contiene 33 pagine e un quarto di pubblicita'. Che fanno 110 pagine apparentemente nette di notizie. Se togliamo le 13 pagine di annunci immobiliari, fanno 97 pagine di notizie, dalle quali dovremmo, a dir la verita', togliere il pesantissimo utilizzo di foto, grafici e disegni (un giorno faro' anche questo conto). Se eliminiamo dal conteggio l'inserto del NYT, che non ha pubblicita' alcuna, abbiamo 89 pagine di notizie "nette" su 135, il 66% del giornale.

Ora, io pagherei volentieri Repubblica il 33% in piu' (o anche il 50%) se in cambio evitassero di consegnarmi un etto e mezzo di pubblicita'.

Rimane il fatto che, a quanto pare, grazie alla pubblicita' Repubblica mi da' piu' notizie (89 pagine) a un prezzo piu' conveniente dell'IHT.
Rimane anche il quesito: come fa l'IHT a rimanere sul mercato quando appare cosi' enormemente piu' caro della concorrenza?
L'impressione e' che, per convincere i lettori a pagarlo 2 euro e cinquanta, un giornale che limita al 10% la pubblicita' non abbia altri mezzi che puntare sulla qualita' dei contenuti. Se invece pagano gli inserzionisti, beh...

1 comment:

Anonymous said...

hai già dato un'occhio a "Il Fatto"?

co00117