Jun 7, 2010

Rassegna stampa

Incredibile: "Il parlamento è pronto a facilitare i ristoranti che servono sushi, crostacei, tapas e piatti vegetariani nel vendere vino e birra. Ma la votazione viene inaspettatamente fermata dall’Italia, secondo la quale la liberalizzazione deve andare oltre." A quanto pare, il Governo italiano ha bloccato l'approvazione di una legge svedese. L'Italia e' un virus di idiozia che ormai rischia di colpire anche i paesi civilizzati: dobbiamo essere fermati.

Un
collarino per gatti con GPS e Twitter incorporato.

TCP/IP and IMS Sequence Diagrams: questo finisce immediatamente nella top ten dei miei bookmark.

Come costruire una macchina del tempo, di Stephen Hawking.

Efficace
spiegazione dell'attuale "crisi" economica.

Ora forse non e' proprio
il PIU' importante video che potrete mai vedere, ma quasi. (durata: 8 parti da circa 10 minuti).

Parole di buon senso: "information technologies are eroding the length of time that is required to access your data."
E, come al solito,
interessanti riflessioni sulla privacy da Bruce Schneier: "Privacy is about control."

A proposito di buon senso, ogni tanto c'e' qualcuno che ci ricorda che i Mac non sono il paradiso libero dai virus come qualcuno ancora pensa, ma che semplicemente non sono ancora il target preferito dai criminali. Ma "
le case di un quartiere in cui accadono meno rapine non sono intrinsecamente piu' sicure delle altre".
Poi, pero', c'e' sempre chi scrive titoli scellerati come questo: "
Using Windows for a Day Cost Mac User $100,000"
Sempre riguardo la costante valanga di fango che e' sempre di moda gettare su Windows, personalmente ero gia' arrivato alla conclusione che
la decisione di Google di non utilizzare piu' Windows non avesse senso, ma e' sempre salutare che qualcuno ci ricordi cose come "So why did Google ban Windows? One potential reason is to promote the use of its upcoming Chrome OS. And certainly, Google doesn't want to miss a chance to criticize Windows in the hopes of moving people away from Microsoft Office and onto Google Docs."

Il SANS riporta la notizia del "ritrovamento" da parte di Symantec di un database di 44 milioni di username e password per l'accesso ai siti di gaming, raccolti tramite trojan, validati tramite trojan, e rivenduti. I giornali online che riportano la notizia includono alcune informazioni non presentate nel post originale di Symantec, tra cui i prezzi degli account in vendita (quanto paghereste per avere un account al livello 80 di Farmville mentre voi faticate col vostro trattorino a livello 15?) e la dimensione del database: 17GB (numero che fa impressione ma significa ben poco, visto che corrisponderebbe a quasi 400 byte per account, un po' troppi per essere solo usernames e passwords).

1 comment:

ZeroRelativo said...

ciao marco sono paolo di zr, vorrei chiederti una cosetta se mi puoi contattare alla mail.... grazie!