Nov 1, 2010

La minaccia del terrorismo

Mi sono definitivamente convinto: o i terroristi sono degli incapaci, o c'e' sotto qualcos'altro. O entrambe le cose contemporaneamente.
Esempi:
Al Qaeda mette le bombe sugli aerei e per non dare nell'occhio cosa fa? le spedisce dallo Yemen a una sinagoga. Geniale. Un pirla si fa esplodere in piazza a Istanbul e qual'e' l'effetto? "By nightfall Sunday, tourists were posing for photos in front of the square's central monument. Just a few yards from where the blast erupted, street vendors were once again selling flowers and roasted chestnuts as if nothing had happened."
Anche dell'altro genio che a Natale scorso cerco' di farsi saltare in aria con la bomba nelle mutande nessuno si ricorda piu'.
Ora io mi chiedo: ma qual'e' l'obbiettivo di un'organizzazione terrorista? Terrorizzare? Terrorizzare la gente per destabilizzare la societa' e infine, immagino, rovesciare il nemico grazie al caos prodotto. Mah. Se Al Qaeda avesse continuato sullo stile dell'11 Settembre, ci potrei anche credere. Ma qua mi sembra che non hanno destabilizzato un bel niente. L'unico effetto scaturito e' che si sono attirati un sacco di bombardamenti in testa e hanno scatenato un diffuso sentimento anti-islamico. Fine. Mah.
OK, allora diciamo che i terroristi fanno i terroristi per il gusto di terrorizzare, cosi', per cattiveria gratuita. Pero' a me sembra che non stanno terrorizzando nessuno. La gente continua a prendere l'aereo, ad andare in giro, a farsi le foto in piazza. La gente se ne strafotte. La gente continua a fare la sua vita, anche perche' non ha altra scelta. Che facciamo, ci chiudiamo tutti in casa perche' hanno messo la bomba in piazza? Ovviamente no. Sono tutti in giro.

Allora io mi dico: ma se veramente c'era questo diabolico Bin Laden dietro Al Qaeda e l'attacco all'America e ai suoi alleati eccetera, dopo dieci anni non s'e' ancora accorto di aver fatto una minchiata? Effetti tangibili di questa supposta "strategia del terrore" di Al Qaeda e compagnia: testa tagliata a Saddam Hussein, un gran casino in Afghanistan, miliardi e miliardi spesi in armamenti per le guerre e apparecchiature "di sicurezza" da dispiegare in aeroporti e alberghi in giro per il mondo, islamofobia diffusa e strisciante. Sara' dietrologia, ma riflettere un attimo a posteriori su chi ci ha guadagnato forse ci puo' aiutare a capire chi ha pilotato tutto cio' fin dall'inizio.

Danni effettivamente causati al mondo occidentale? Si', certo, un periodo di crisi per l'industria aeronautica. Ma la crisi finanziaria del 2008 ha fatto molti piu' danni dell'attentato alle Torri Gemelle, e nonostante cio' non mi sembra che l'economia dei paesi occidentali sia in ginocchio.

Essere arrivati al punto in cui i terroristi spediscono le bombe alle sinagoghe via UPS e dopo due giorni la notizia e' gia' stata soppiantata dalla doppietta di Cristiano Ronaldo significa che il terrorismo ha perso. ha perso su tutta la linea. Gli unici alleati che ha ancora sono i mass media ansiosi di sbattere il terrore e la tragedia in prima pagina. Loro, e i produttori di metal detector.

1 comment:

bfabius said...

Ti sei già risposto. Hai già dato tutte le motivazioni per le quali esiste il terrorismo:"Effetti tangibili di questa supposta "strategia del terrore" di Al Qaeda e compagnia: testa tagliata a Saddam Hussein, un gran casino in Afghanistan, miliardi e miliardi spesi in armamenti per le guerre e apparecchiature "di sicurezza" da dispiegare in aeroporti e alberghi in giro per il mondo, islamofobia diffusa e strisciante." La dimostrazione è che Al Qaeda è un'organizzazione senza un capo o un responsabile, una specie di offshore. Come fai a colpire un'organizzazione? Quindi non è altro che una creazione mediatica che ha l'obiettivo di scaricare le colpe su qualcuno.