Feb 23, 2011

Assistenza tecnica

No, non c'e' verso. L'unico diritto del consumatore e' quello di perdere tempo al telefono ad aspettare.

Sabato mi si rompe il PC.
Domenica scrivo il mio numero di "service tag" al support della mia azienda che mi Lunedi' risponde di rivolgermi direttamente al support della Dell.
Ieri vado sul sito Dell, apro la chat di assistenza, gli scrivo il mio "service tag", gli spiego l'accaduto, mi danno un ticket number e in 20 minuti rimaniamo d'accordo che mi avrebbero mandato un tecnico a casa entro due giorni a mettere a posto. MA siccome sono in Italia, devo chiamare il numero di supporto italiano.
Oggi chiamo il supporto italiano. Mi risponde una signorina, le dico il mio service tag, le spiego di nuovo tutto, e lei mi dice che mi deve passare al supporto tecnico. Musichetta.
Mi risponde un tizio: gli ridico il service tag, gli rispiego l'accaduto, e poi lui mi dice che pero' questo e' il supporto premium o qualcosa del genere, quindi siccome lui e' gentile mi passa direttamente al supporto sfigato, senza farmi richiamare.
Musica classica.
Risponde il supporto sfigato: GLI RIDICO IL SERVICE TAG, gli rispiego tutto tre volte, lui va a prendere un pc uguale al mio per cercare di capire. A tutti quanti ho detto che ho anche delle foto, e che se vogliono, tramite la magica Internet, gliele posso anche mandare, ma niente: spieghiamoci a voce. Del mio ticket number che mi hanno dato gli americani via chat non gliene frega niente a nessuno.
Musica sudamericana.
Nuova spiegazione. Attesa. Inserisci le informazioni - ridigli il nome, il numero di telefono, l'indirizzo. Hei, no, il pc non e' piu' sotto assistenza! ah no, scusi mi sono sbagliato, tutto a posto! ah no, ma e' uscito dall'America, ah ma non trovo i pezzi...
OK, domani verra' un tecnico a cambiare i pezzi. No, domani un tecnico mi chiamera' per venire a cambiare i pezzi.

TOTALE: 50 MINUTI AL TELEFONO. Per oggi.

No comments: