6 ago 2011

Apple OS X Lion

Mentre partivo per le ferie, gli amici Mac-fanatici erano tutti su di giri per l'arrivo del fantastico, stupefacente, innovativo e chi piu' ne ha piu' ne metta OS X Lion, la nuova versione del sistema operativo per i Mac, al punto che mi dispiaceva quasi non poterlo installare immediatamente. Oggi allora ho acceso il mio Mac e ho lanciato Software Update - ovviamente invano, perche' evidentemente era chiaro per tutti tranne che per me che l'aggiornamento fosse a pagamento: 30 dollari. Vista la modica cifra, ho deciso di dare un'occhiata al What's New: "we’ve challenged the accepted way of doing things by introducing new features that change the way you use a computer". Vediamo.
Multi-touch gestures: "Now an even richer Multi-Touch experience comes to OS X Lion." OK, bravi. Il multitouch, una volta abituaticisi, e' un grande vantaggio che Mac ha su Windows. Va detto che e' tutto un bel po' piu' facile se oltre al software controlli anche la produzione dell'hardware e non devi implementare features che girino su centinaia di dispositivi diversi come deve fare Microsoft. Cosi' a occhio mi sembra che siano state aggiunte sul Mac alcune gestures gia' disponibili sull'iPad. Il multitouch poi e' un ambiente pericoloso, perche' a forza di aggiungere nuove "gestures" si corre il rischio di diventare come quei videogiochi che o hai un controller apposito oppure per far voltare a destra il personaggio devi usare combinazioni tipo CTRL+shift+ALTg+W. Ma forse e' tutta una strategia per portarci, tra qualche tempo, ad acquistare un controller ad hoc per i Mac.
Full-screen apps: "OS X Lion offers systemwide support for gorgeous, full-screen apps that use every inch of your Mac display." No, dai... applicazioni a schermo pieno? pazzesco! Ma fatemi il piacere: dovreste vergognarvi persino di includerlo nella lista delle feature.
Mission control: "Mission Control brings together full-screen apps, Dashboard, Exposé, and Spaces in one new feature that gives you a bird’s-eye view of everything on your system." Se ne sentiva il bisogno?
Mac App Store: "New apps install in one step right to Launchpad, and the Mac App Store keeps track of your apps and tells you when updates are available." Ecco, a parte che l'App Store gia' c'era, e' innegabile che 1) lo Store e' stata una parte fondamentale del successo recente della Apple (per ragioni di effettiva comodita' e di marketing) e 2) avere finalmente un'applicazione centralizzata che tiene conto della disponibilita' di aggiornamenti e fix per tutte i software installati e' una feature importantissima. Si potrebbe entrare nella discussione filosofica se questa debba o possa essere considerata o no una funzione del Sistema Operativo, delle implicazioni di sicurezza e privacy, ma lasciamo stare.
Launchpad: "Just click the Launchpad icon in your Dock. Your open windows fade away, replaced by a display of all your apps." Fantastico, avete portato su OS X una roba che avevate gia' sviluppato per iOS!
Resume: "Now apps you close will reopen right where you left off, so you never have to start from scratch again." Su Windows si chiama hibernate.
Auto Save: "It’s time to stop worrying about saving your work." Credo che su Word 2.0 ci fosse gia'.
Versions: "Versions is a new feature that charts the history of your documents". Come sopra.
AirDrop: questa e' da brividi. "Looking for a fast way to share files with people nearby? With AirDrop, you can send files to anyone around you wirelessly — no Wi-Fi network required. And no complicated setup or special settings. Just click the AirDrop icon in the Finder sidebar, and your Mac automatically discovers other AirDrop users within about 30 feet of you." Cosi' su due piedi, mi sembra 1) una gran comodita' se sono a casa mia e c'e' piu' di un Mac in casa e 2) un potenziale enorme problema di privacy e sicurezza se invece sono in un bar o all'aeroporto.
Mail: "OS X Lion introduces a whole new take on email." No, qui, non ce la faccio. Non riesco a smettere di ridere. Ma una novita' c'e': Exchange 2010 support: "Mail, iCal, and Address Book now support Microsoft Exchange 2010." Vedremo come sara' la sincronizzazione, soprattutto per quanto riguarda i fusi orari e gli appuntamenti ricorrenti.
250+ features: qui c'e' tutta un'altra pagina a proposito. Vediamone solo alcune.
Built-in voices: "VoiceOver in OS X Lion includes built-in voices that speak 22 languages". Voglio sperare che non sarei costretto a installarmele tutte.
Set up your Mac in your language. Idem come sopra. E comunque mi sembra una feature cosi' di base che a presentarla oggi come una novita' bisognerebbe vergognarsi un po'.
FaceTime - Ring anywhere: "Whenever someone tries to reach you, the FaceTime call rings through on every Mac you own even if FaceTime isn’t running." Bella impostazione di default, complimenti... :-(
FileVault 2: qui la cosa andrebbe investigata un po' piu' in profondita', ma la feature e' sicuramente importantissima.


Si parla di IPv6 solo nel Technical Brief dedicato agli utenti Unix: "Apple provides best-of-breed support for IPv6, [...] through full support for DHCPv6 and intelligent selection between IPv6 and IPv4 addresses when both are available." Avrei sperato in qualche dettaglio in piu'.


Diciamo che tra le righe delle "250+ features" ce ne sono alcune effettivamente interessanti, anche se soprattutto di nicchia, altre che portano Mac alla parita' con Windows/Office con un ritardo di anni, e una manciata semplicemente esilaranti. Concludo con una di quest'ultime: Resize from any edge: "You can now resize a window from any side or corner."

Nessun commento: