Oct 5, 2011

Primi passi con Android

Io non sono uno di quei gadget-freak che comprano ogni oggettino tecnologico figo appena uscito sul mercato, anzi in generale sono sicuramente cio' che si dice un late adopter. Detto cio', sicuramente mi piace divertirmi con questi giocattolini. L'occasione per provare finalmente Android mi e' stata data dalla necessita' di avere un access point wireless che fornisse accesso alla mia connessione Internet 3G. Scartata la soluzione di 3, chiamata WebPocket, che era proprio cio' che mi serviva ma che ti lega a due anni di abbonamento, stavo per rassegnarmi all'accoppiata chiavetta USB piu' cavo cross o hub per condividere la connessione, ma fortunatamente sono stato reso edotto della possibilita' di Android di configurare facilmente un access point per il tethering della connessione Internet. Mi sono quindi recato al piu' vicino negozio Vodafone per accaparrarmi il primo telefono Android che mi potessi permettere con la mia montagna di punti Vodafone One. Mi ero inizialmente rivolto al Samsung Galaxy S II, che pero' a dir la verita' e' un po' grossino e si e' poi rivelato non disponibile al momento; ho quindi ripiegato sul Samsung Galaxy Ace con Android 2.3.3.


Punti a favore:
La configurazione e' in generale molto semplice, anche se alcune funzioni sono un po' nascoste. La gestione delle icone e' efficace, un po' copiata dal mondo Apple.
La configurazione della sincronizzazione con Microsoft Exchange e' completa (mail, calendario e contatti) e funziona bene, tranne due piccole pecche: la prima, in fase di attivazione iniziale, una notifica un po' nascosta richiede di confermare esplicitamente l'attivazione e se uno non la trova rimane "incastrato" senza sapere il perche'; la seconda e' la gestione delle cartelle, che vengono presentate in ordine alfabetico mischiando cartelle e sottocartelle insieme: quasi inutilizzabile.
L'integrazione con Gmail e' ovviamente perfetta.
Il tethering si attiva con un clic.
Buona la gestione dei contatti e degli SMS (che -evviva!- vengono visualizzati in modalita' "thread" come da Windows Mobile, con le nuvolette come sull'iPhone).


Punti a sfavore:
Manca una funzione di help "globale" che spieghi in primo luogo cosa sono alcune delle applicazioni preinstallate o delle funzioni di base. Ad esempio, l'area delle notifiche che si tira giu' come una serranda dalla parte alta dello schermo e' comoda, ma se uno non sa che esiste se ne puo' accorgere solo per caso.
Il touchscreen a volte non e' prontissimo o precisissimo nelle risposte. I tasti touch "back" e "menu", posizionati fuori dallo schermo, a volte non rispondono prontamente come ci si aspetterebbe. Idem per il tasto centrale di "home".
Trovo scomodo dover "scorrere" il dito sullo schermo per rispondere alle chiamate, stile iPhone.
Non sono un fan delle tastiere touch, e anche questo apparato conferma la mia preferenza per le care vecchie tastiere tradizionali, anche a discapito della dimensione dello schermo. Il dizionario XT9 aiuta solo parzialmente; devo ancora provare il metodo alternativo, Swype, di cui non so nulla.
La gestione di suoni e notifiche non e' il massimo.
Mi aspettavo che collegato il telefono al PC via USB ci fosse un modo "nativo" per sincronizzare le immagini della fotocamera, ma pare non esserci.
Il tethering wireless si disattiva durante le chiamate.
Il proximity sensor che disattiva lo schermo durante le chiamate e' un'arma a doppio taglio, perche' rende difficoltoso chiudere le chiamate (lo schermo si blocca).
Non ho ancora capito come si faccia a "riprendere" la schermata della chiamata se per sbaglio si e' finiti nella pagina home.


Punti da verificare:
La navigazione targata Google Maps.
L'ascolto e gestione degli MP3.


Applicazioni preinstallate di cui non mi interessa un tubo:
Youtube, Latitude, Foursquare, News & Weather, Places.


Ah, dimenticavo: il tethering consuma moltissima batteria. Non e' possibile utilizzarlo per tutta la giornata lavorativa senza avere il cellulare in carica.
In generale, anche senza tethering, mi sembra che il consumo di batteria sia un po' eccessivo.

1 comment:

Alessandro Iacopetti said...

Per riprendere la telefonata dopo che sei finito nella home, tira giù la "serranda" e lì trovi l'icona della telefonata in corso.