05 nov 2011

A dream play

Capisci che hai una cultura un po' troppo incentrata sulla musica pop quando, mentre leggi ad esempio la Bibbia, certe frasi ti suonano famigliari perche' le hai sentite nelle canzoni di Elvis o di Springsteen.
M'e' capitato qualche settimana fa leggendo Il Sogno di Strindberg, e certe volte sono cosi' orgoglioso di certe scoperte che faccio che penso che se fossi un critico musicale famoso e ossequiato queste mi renderebbero ancora piu' famoso e ossequiato. Ma ovviamente non sono nulla di tutto questo quindi mi sfogo come posso.

Il deja vu e' iniziato a pagina 1, con la "Nota dell'autore" che -sinceramente non saprei spiegare perche'- m'ha fatto venire alla mente Tower Of Song di Leonard Cohen. "Tempo e spazio non esistono: su una base minima di realta', l'immaginazione disegna motivi nuovi: un misto di ricordi, esperienze, invenzioni, assurdita' e improvvisazioni". E, ripeto non so come, m'e' venuto in mente quel du-dam-dam-dam da-du-dam-dam di Tower Of Song. Che poi a pensarci ovviamente lo sanno tutti che Tower Of Song Cohen l'ha cantata anche con gli U2, e che Nick Cave l'ha cantata pure lui. Guarda caso.

Guarda caso, perche' a pagina 72 leggo: "Mio figlio, il mio unico figlio, partira' per l'estero, sul mare vasto; [...] E sento gemiti e singhiozzi, come di gente che piange... forse e' lo sciabordio delle onde contro le coste delle barche, oppure sono le ragazze sulla spiaggia... le abbandonate... le inconsolabili... Una volta chiesi a un bimbo perche' il mare e' salato, e il bimbo, che aveva il padre imbarcato in un lungo viaggio, rispose subito: il mare e' salato perche' i marinai piangono tanto. Ma perche' piangono tanto, i marinai?... Perche', rispose, debbono sempre partire... E per questo fanno sempre asciugare i fazzoletti sugli alberi della nave!... Perche' gli uomini piangono, quando sono tristi?, chiesi ancora... [...] Il brigantino con le vele alzate scivola via; le ragazzi sulla spiaggia sventolano i fazzoletti e si asciugano le lacrime." E me lo sono anche cercato in inglese, "the child, which had a father on a long trip across the high seas, said immediately: the ocean is salt because the sailors shed so many tears into it. And why do the sailors cry so much then? [...] And why does man weep when he is sad?"

This is the weeping song:

Nessun commento: