28 feb 2012

Spam alieno

Certe volte lo spam ti regala momenti di ilarità, come questo massaggio che ho ricevuto dalle poste italiene.


26 feb 2012

23 feb 2012

telopasso

Ovviamente oggi sono andato sul sito del Telepass e ho abilitato il servizio Area C in tre secondi. E' chiaro che ieri è arrivata la mail e tutti quanti si sono gettati sul sito, il quale naturalmente è crashato penosamente.
Visto che a quanto pare è pura utopia pretendere che questi servizi online vengano dimensionati per qualcosa in più di "uno per volta, con calma, c'è posto per tutti", perché non evitare il problema a monte, ad esempio mandando la mail a un po' di utenti per volta invece che a tutti quanti contemporaneamente?
No, così per dire, eh... certe volte mi sento un genio.

22 feb 2012

Ci sono delle cose che mi fanno incazzare di brutto

Una di queste è leggere Enrico Mentana che fa la predica alla FIAT in nome della libertà di stampa: "La Fiat è anche proprietaria di un giornale importante, la Stampa, e di una influente concessionaria di pubblicità, Publikompass, oltre a essere il secondo azionista della Rcs, che edita il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. Non può non sapere quanto sia importante la libertà di informazione, e quanto la metta a repentaglio la minaccia di pene economiche gravissime per chi osa scrivere o dire cose sgradite. Un simile salasso pecuniario per la Rai e Formigli avrebbe almeno un minimo di giustificazione se la Fiat non avesse mai cercato di ingraziarsi i giornalisti, con viaggi premio a esotiche rassegne o gare automobilistiche, o se non avesse cercato di influenzare per decenni giornalisti di ogni ordine e grado con auto in prova illimitata. Ma la Fiat ha sempre usato abbondantemente del suo potere, della sua influenza e della debolezza della categoria giornalistica, dimostrate da una abbondante casistica di servizi televisivi preventivamente entusiastici all’apparizione di ogni modello, Duna e Stilo comprese."


Sì, Enrico Mentana. Quello che un mese fa era a cena a sghignazzare con Berlusconi.


Caro Chicco, lo sai cosa ti dico? MA VAFFANCULO, VA!

I soliti noti

Telepass mi manda una mail con scritto che si può andare sul sito ad attivare gratuitamente il servizio "Area C" che mi permette di pagare col telepass stesso gli ingressi sul sacro suolo di Milano.


Vado sul sito, e: "nested exception is: org.omg.CORBA.TRANSACTION_ROLLEDBACK: javax.transaction.TransactionRolledbackException: ; nested exception is: com.ibm.websphere.ce.cm.ConnectionWaitTimeoutException: Connection not available, Timed out waiting for 10007 vmcid: 0x0 minor code: 0 completed: No"



Non una, ma due volte. Avremo cliccato sulla mail in due o tre contemporaneamente e il sito è andato nel pallone.


PS: che poi, visto che la funzione è gratis, non capisco perché la devo attivare esplicitamente. Mettetemela già inclusa, no?


edit: al quarto tentativo:


Al quinto tentativo sono riuscito a loggarmi.


edit: sto cercando di attivare il servizio:
edit: l'attivazione continua a fallire. Ho capito, riprovo domani.

12 feb 2012

Gentile redazione di Wired Italia

Ho appena finito di leggere l'ultimo numero della vostra rivista, quello con Zuckerberg in copertina (dopo Jeff Bezos, altra scelta originale, complimenti!) e ho una preghiera da farvi: smettetela di violentare la lingua italiana.
Fornire cifre espresse in trilioni non fa un buon servizio ai lettori. Leggere una ricetta in cui le dosi sono espresse in unità di misura tipo "1/8 di tazza", poi, è da denuncia. Quando traducete in italiano i contenuti che vi passa la redazione USA, cercate di evitare questi calchi orrendi e soprattutto incomprensibili.

Col cuore rapito da mille profeti e da quattro cantanti

Oggi si fa molto parlare di una rockstar morta. E ci sarebbe da discutere sulle ragioni per cui questi eventi sembrano suscitare così tanta partecipazione tra la gente. E ci sarebbe anche da discutere su quanto giovi al music business avere almeno una rockstar deceduta all'anno.


E invece.


Avevo guarda caso Wish You Were Here sotto mano.


Ti sei trovato nel tiro incrociato tra l'infanzia e la fama.


Hai cercato di carpire il segreto troppo presto.


Pensi di poter distinguere
il paradiso dall'inferno
i cieli blu dal dolore
Riesci a distinguere un prato verde
da un freddo recinto d'acciaio
un sorriso da un velo
credi di riuscire a distinguerli?
Ti hanno convinto a scambiare
i tuoi eroi con fantasmi
cenere per gli alberi
aria calda per una fresca brezza
una fredda agiatezza per il cambiamento
Hai scambiato
una parte da comparsa in una guerra
per un ruolo da protagonista in una gabbia?
Come vorrei
come vorrei tu fossi qui
siamo solo due anime perse che nuotano in tondo in un acquario
anno dopo anno
correndo sempre sul solito vecchio campo
cosa abbiamo trovato?
le solite vecchie paure
Vorrei tu fossi qui.

9 feb 2012

Moneta elettronica

Oggi, alla cassa del supermercato: quella davanti a me è stata mezz'ora a provare tutte le combinazioni possibili tra gli articoli che aveva preso, per scartare quello giusto e far rientrare il conto sotto i 20 Euro che costituivano tutto il denaro che aveva nel suo enorme portafogli.
Il tizio dietro di me, previdente, invece ha subito dichiarato di avere solo 10 Euro e quindi "se viene di più togli le arance".
Entrambi sulla quarantina, mica dei matusalemme. Gente che dovrebbe essere il pilastro portante della società.


Le carte di credito, questi oggetti misteriosi.
Il bancomat, questo sconosciuto.


Del buon senso necessario a fare i conti prima di arrivare in cassa quando sai di avere i soldi contati, non parliamone neanche.

Eleganza italiana



"Moda di Centone" fa gli sconti fino al 50%.

7 feb 2012

E Forza İtalya

Oggi a Istanbul ho notato che al centro commerciale Astoria sta aprendo (o chiudendo, non si capisce bene), il negozio "Punto Fresco Italiano".


Ma soprattutto... alla stazione del metro di Gayrettepe ha aperto FORNETTI!

5 feb 2012

Qualcuno me lo spieghi

Qualcuno mi spieghi perche', se compro una canzone su iTunes col Mac "A", sull'iPad non la vedo tra le acquistate e se ci riclicco sopra mi chiede se voglio comprarla (leggi: pagare) di nuovo mentre sul Mac "B" la vedo come "acquistata" ma non me la fa riscaricare. Ovviamente sono loggato su tutti e tre con lo stesso account iTunes.


A me sembra un sistema fatto coi piedi.

3 feb 2012

Come dire...

Voglio appuntarmi queste sante parole scritte da Stefano Bartezzaghi nel suo benemerito "Come dire":


"Per sapere come si scrivono le parole ci sono diversi modi.
Il più comune si chiama scuola elementare, ma tende a volatilizzarsi nella memoria rendendo possibili quiz come "Sei bravo come un ragazzino di quinta?"
Un altro modo si chiama vocabolario, o dizionario.
Il modo migliore si chiama, però, lettura: sia la lettura di libri e giornali (ma attenzione, le correzioni delle bozze sono sempre più sciatte, specie per i giornali) sia la rilettura di quanto abbiamo scritto noi, prima di inviarlo."

No, not now

"L'aggiornamento a 10.7.3 è raccomandato a tutti gli utenti OS X Lion"... eccetera. Mah, sarà. Comunque, 730 Mega mi sembrano un filino eccessivi per: 1) aggiungere il supporto al: catalano, croato, greco, ebraico, rumeno, slovacco, tailandese e ucraino, di cui peraltro non sentivo il bisogno; 2) risolvere problemi riguardanti l'utilizzo delle smart card, che peraltro non ho, per accedere a OS X; 3) risolvere problemi di autenticazione generici; 4) risolvere problemi di compatibilità col file sharing di Windows.


No, not now.

2 feb 2012

Maleducazione o incapacità?

Me lo chiedo sempre. A inizio Dicembre scorso ho mandato una mail all'indirizzo "info" di un consorzio di aziende che opera nel campo dell'e-commerce, chiedendo se erano interessati a dei seminari gratuiti di formazione. Non ricevo risposta. Il 12 Dicembre cerco su Linkedin e trovo Tizio, dirigente del consorzio, e gli scrivo. Lui il giorno dopo mi risponde dicendomi di mandargli una mail a un altro indirizzo, cosa che faccio immediatamente. Mi risponde dopo due giorni, il 15, dicendomi di scrivere a Caio, a un altro indirizzo. Il Lunedì successivo, 19, scrivo a Caio. Nessuna risposta. Mi autoconvinco che fossero tutti in ferie per Natale. Il 25 Gennaio riscrivo a Caio. Ad oggi, 2 Febbraio, nessuna risposta. Almeno un "vaffanculo non rompere le palle" mi sarebbe piaciuto riceverlo.

1 feb 2012

Non c'è limite

Non c'è limite alle assurdità che si incontrano quando ci si rivolge all'assistenza dei siti web italiani. Questa volta è il turno di Telepass.
Gli ho scritto perchè il file PDF che si può generare sul sito con l'elenco dei viaggi è protetto da password contro le modifiche, e questo impedisce azioni come il "combine" di Acrobat che permette di unire più file in un PDF unico (mi serve per i miei rimborsi spese). Ora, io capisco e magari anche apprezzo l'iniziativa di proteggere un file contro le modifiche accidentali, ma siccome il Telepass è MIO e i viaggi sono i MIEI, io gradirei essere in grado di modificare il file a mio piacimento. Gli ho quindi scritto, chiedendo se fosse possibile eliminare la "protezione" o al limite comunicarmi la password.
Mi rispondono:

Notare: la mancanza di un qualunque identificativo della richiesta; la mancata comprensione del quesito; e, soprattutto, la mancanza di qualunque possibilità di controbattere da parte mia, visto che l'indirizzo mittente era "noreply@telepass.it". No, grazie, molto gentili.


Rivado quindi sul sito e provo a spiegarmi meglio. Questa volta voglio allegargli anche uno screenshot per fargli capire meglio il problema. Per contattare Telepass non esiste un indirizzo email (figuriamoci una chat, come ormai fanno moltissime aziende straniere!), ma c'è solo un form web, in fondo al quale c'è un box da selezionare per poter allegare un file. La procedura per "allegare" un file -ricordo che stiamo completando un form web- è demenziale:
Non so se mi spiego: per "allegare" un file a una richiesta fatta via web devo mandarglielo via mail!?!?
Ma a chi è venuta in mente una cosa del genere? Ecco, forse se ci mettevamo mio nonno a progettare sto sito, a lui sì, gli sarebbe venuto in mente di fare una roba così. 
Evidentemente chi ha pensato a questa procedura non ha mai uploadato un file su un sito web. E io dovrei sperare che questa gente possa aiutarmi con la password in scrittura di acrobat e i pdf portfolio? Mi cadono le braccia.