03 feb 2012

Come dire...

Voglio appuntarmi queste sante parole scritte da Stefano Bartezzaghi nel suo benemerito "Come dire":


"Per sapere come si scrivono le parole ci sono diversi modi.
Il più comune si chiama scuola elementare, ma tende a volatilizzarsi nella memoria rendendo possibili quiz come "Sei bravo come un ragazzino di quinta?"
Un altro modo si chiama vocabolario, o dizionario.
Il modo migliore si chiama, però, lettura: sia la lettura di libri e giornali (ma attenzione, le correzioni delle bozze sono sempre più sciatte, specie per i giornali) sia la rilettura di quanto abbiamo scritto noi, prima di inviarlo."

Nessun commento: