May 17, 2012

glory days


Oggi io e Bruce abbiamo montato la pergola in giardino.

Intermezzo
E mentre me ne stavo arrampicato sulla scala, di sotto c'erano i bambini che non giocavano a pallone, nel senso che i bambini del condominio sarebbero autorizzati a giocare a pallone, mentre i bambini del vicinato non sarebbero autorizzati a giocare a pallone, e allora non gioca nessuno, ma poi c'è uno del condominio che gioca lo stesso e allora uno non del condominio chiede a un altro non del condominio perché loro non possono giocare, e quell'altro gli dice solo "perché no" e allora gli dicono al bambino del condominio che se loro non possono giocare, allora non è giusto che lui gioca e loro se ne devono stare lì a guardare, ma siccome il bambino del condominio è un po' stronzo o forse solo non ci arriva, lui continua a giocare. Vaglielo a spiegare ai bambini non del condominio che loro non possono giocare a pallone perché qualcuno si sarà lamentato che ci sono i bambini che giocano a pallone, ma l'amministratrice del condominio non ha il coraggio di andare dai genitori dei bambini del condominio a dirglielo e quindi s'è inventata questa regola stronza.
E i bambini mi hanno fatto tristezza, poverini.
E vorrei anche essere capace di non scrivere tante parolacce, ma "stronza" è l'unica definizione che mi sembra calzare correttamente una regola del genere.
Fine Intermezzo.

E poi pensavo anche, come spesso mi accade, che io ascoltavo Born In The USA a dodic'anni. E i dodicenni di oggi, così a occhio, non mi sembrano per niente interessati alla musica, e forse al massimo conoscono la sigla di pikachu o di qualche altro telefilm scemo, e magari le musichette dei videogiochi del nintendo. Poi intorno ai quattordici passano direttamente a David Guetta e altre tamarrate del genere, ma non si può certo dire che sia un passo in avanti.

Insomma io vorrei fare amicizia con un dodicenne e chiedergli che cosa ascolta alla radio e che concerti vorrebbe andare a vedere quest'estate e se magari c'è suo cugino più grande che gli procura un biglietto che c'è Springsteen a San Siro, e cose del genere. Ma non mi capita mai.


No comments: