Feb 18, 2014

Altro che agenda digitale

Ho visto questa pagina che spiega come acquistare tramite SMS i francobolli delle poste svizzere, e ho ripensato ieri in posta. Dovevo pagare un bollettino postale a Wind, la società di telecomunicazioni. Sì, un bollettino postale: non c'è modo di pagare con un bonifico bancario, o con carta di credito, lasciamo stare Paypal. Tramite il sito della mia banca posso pagare i bollettini postali, quindi ci provo: no! "questo c/c postale non permette i pagamenti online"; voglio dire, il c/c di Wind, mica di Giggi Er Robbivecchi. Su poste.it neanche a parlarne, in quanto la funzione di pagamento dei bollettini è disponibile, a quanto pare, solo ai correntisti delle Poste stesse. Mi reco quindi all'ufficio postale, dove durante la consueta mezz'ora di coda posso osservare la solita fauna di vecchiette e immigrati che prelevano o depositano mazzi alti tre dita di biglietti da 50 Euro e impiegati/e che arrivano con decine e decine di buste sotto il braccio per farsele affrancare e spedire, perché ovviamente non c'è modo di comprarsi i francobolli da soli, visto che A) sul sito una volta era possibile comprare i francobolli (non trovo più la pagina, ora), ma i tagli in vendita corrispondevano solo alle tariffe più comuni ed era impossibile, ad esempio, comporre qualunque tariffa per l'estero; e B) i tabaccai sono troppo impegnati a vendere schedine e grattaevinci per occuparsi anche di tenere più di qualche spicciolo in francobolli. Macchinette self-service per stamparsi i francobolli? sistemi basati su codici one-time come quello svizzero? ma scherziamo!?

E intanto c'è chi continua a parlare di Agenda Digitale come se fosse una cosa seria.

No comments: