21 mar 2015

Pane al pane

Questa me la voglio segnare, anche se io non avrei usato un lessico così esplicito: "La musica indipendente italiana è un covo di sfigati che si prendono troppo sul serio, un tripudio di dischi scopiazzati l'uno dall'altro che differiscono solo per la gamma di paroloni usati nei comunicati stampa: prima di premere Play sembra di dover ascoltare il nuovo disco di Carmelo Bene o di Pasolini e invece ci troviamo di fronte ai soliti cloni dei Verdena."

Nessun commento: