10 mar 2019

Migranti

Recentemente TIME ha pubblicato un lungo articolo sul tema dell'immigrazione, definito "uno degli esiti globali piu' importanti dello scorso quarto di secolo",che tutti dovrebbero leggere. Ne appunto qualche frase qui.
"Queste reazioni politiche (l'ascesa dei populisti in Ungheria, Italia, USA e altri) non riescono ad afferrare una cruda verita': nel lungo termine, nuova immigrazione e' quasi sempre una manna per i paesi ospitanti. In qualità di imprenditori e innovatori, e fornendo manodopera a basso costo, le ricerche dimostrano che gli immigrati ripagano in modo schiacciante, coi contributi economici a lungo termine, quello che usano nei servizi sociali a breve termine. Ma per massimizzare quel bene futuro, i governi devono agire razionalmente per stabilire politiche umane e finanziare adeguatamente un sistema di immigrazione attrezzato per gestire l'afflusso di nuovi arrivati."
""I politici di oggi si stanno dando la zappa sui piedi dicendo che non vogliono i migranti", afferma Hanne BEIRENS, direttore di Migration Policy Institute Europe. "In un futuro non così lontano, si troveranno nella posizione di dover dire ai loro elettori: 'in realtà, abbiamo bisogno di questi migranti'"."
"Gli immigrati fanno aumentare il numero di lavoratori nella forza lavoro e spingono anche la domanda di beni e servizi, rendendo l'economia statunitense più produttiva e contribuendo alle casse statali e federali."
"I migranti continueranno a fuggire dalle bombe, a cercare posti di lavoro retribuiti meglio e ad accettare rischi straordinari come prezzo da pagare per fornire una vita migliore ai propri figli.
La domanda ora è se il mondo possa riuscire a definire l'enorme popolazione di migranti internazionali come un'opportunità."


Nessun commento: