1 feb 2020

Il libro degli esseri a malapena immaginabili, Caspar Henderson

"A seconda delle circostanze, i delfini possono emettere da otto a duemila click al secondo [...] e non inviano mai un nuovo click prima che sia tornato il precedente. I click e gli squittii possono localizzare un oggetto lontano chilometri, ma anche penetrare nella pelle di un essere umano o di un delfino a pochi metri di distanza e "vedere" on cuore che batte o i movimenti di un feto nell'utero."

"La selezione naturale ... è incommensurabilmente superiore ai deboli sforzi umani quanto le opere della natura lo sono rispetto alle opere d'arte" (Charles Darwin, L'origine delle specie.

"La tendenza a non credere alle storie di opulenza dei tempi passati è un fenomeno oggi ben conosciuto, noto come "sindrome da slittamento della linea di riferimento". Prendiamo come linea di riferimento, o parametro, l'abbondanza, la varietà e le dimensioni di animali e di altri organismi che abbiamo conosciuto nella giovinezza, e presumiamo che il mondo sia sempre stato così. A mano a mano che nel corso delle generazioni le risorse naturali diminuiscono, ai più giovani le "linee di riferimento" dei più anziani cominciano a sembrare tutte frottole."

"Nel 1995, macellando una balena franca della Groenlandia, un equipaggio di balienieri inupiat di Wainwright, in Alaska, ha trovato nel grasso dell'animale due punte d'arpione in pietra - un materiale non più usato a tale scopo da oltre un secolo".

Nessun commento: