14 nov 2021

Edizioni dell'arco

Siccome tra tutti i modi per guadagnare due lire quello di rifilare libri alla gente mi sembra uno dei piu' nobili, avevo da tempo immemorabile un mazzetto di quei libricini che ti vengono (venivano?) rifilati dagli immigrati africani se osi avventurarti in piazza del Duomo a Milano o simili luoghi per turisti.  Li ho finalmente letti e purtroppo non posso parlarne troppo bene, nonostante si tratti di un'iniziativa benemerita.

Le due raccolte di storie africane sono (tra)scritte in maniera monotona, e potrebbero giusto andar bene per far addormentare i bambini la sera. 

Il racconto del viaggio in Iran sarebbe stato un tema interessante, peccato che l'autore non abbia il dono della buona scrittura e le Edizioni dell'arco non possano evidentemente permettersi un correttore di bozze.

"L'Africa secondo Noi" (maiuscola e corsivo fuori luogo come da copertina) e' una raccolta di racconti di autori italiani, che vanno dal banale al fastidioso, tranne giusto un paio.

Diversa e' la storia di Bach tra gli elefanti di Vincenzo Maria Oreggia, per il semplice fatto che l'autore sa scrivere in italiano e ci propone qui una raccolta di articoli e brevi racconti tratti dalle sue esperienze in Senegal, peraltro quasi tutti apparsi in precedenza su altri giornali o riviste.

Nessun commento: